Il progetto Giano raccoglie l’eredita’ del progetto Predictor gia’ in essere dal lontano anno 2000. L’esperienza accumulata nel tempo ha suggerito all’autore IK1XHH Roberto la creazione di un nuovo progetto, denominato appunto Giano, orientato allo studio dei precursori sismici di natura elettromagnetica (PSE), il tutto realizzato con con la collaborazione delle sezioni ARI di Verona est , di La Spezia e, in particolare, di IZ3BGG Angelo, IK3XTQ Alberto, I3HDQ Piergiorgio.


Aggiornamento struttura data base GIANO

CLICCARE SULL'IMMAGINE PER L'ARTICOLO COMPLETO
CLICCARE SULL'IMMAGINE PER L'ARTICOLO COMPLETO

Roberto ha effettuato importanti modifiche alla struttura del data base Giano per razionalizzare la ricerca di un file dati giornaliero.

Al momento del presente scritto i files giornalieri sono circa 5000 e, naturalmente, crescono di giorno in giorno per gli invii dalle singole stazioni della rete.
Con un numero cosi’ elevato di elementi risulta necessario il ricorso a tecniche di informatica
gestionale.

 

                         CONTINUA >>>>>>>>>>>

Confronto dei dati rilevati da stazioni automatizzate SESN-Giano (2)

CLICCARE SULL'IMMAGINE PER L'ARTICOLO COMPLETO
CLICCARE SULL'IMMAGINE PER L'ARTICOLO COMPLETO

Evidentemente molti altri eventi simili sono stati registrati nel tempo dalle varie stazioni ma, solo in questo caso, si e’ verificato a distanza di poche ore un evento sismico.
Cio’ ha reso l’analisi del fenomeno osservato molto interessante e meritevole di particolare
attenzione.

 

 

                       CONTINUA >>>>>>>>>>>


IK1XHH   -    Primo successo della rete SESN-GIANO ?

CLICCARE SULL'IMMAGINE PER L'ARTICOLO COMPLETO
CLICCARE SULL'IMMAGINE PER L'ARTICOLO COMPLETO

Confronto dei dati rilevati da stazioni automatizzate SESN-Giano

 

A cura di Roberto Violi IK1XHH una breve sintesi dell’analisi dei dati rilevati da alcune stazioni automatizzate Giano
con riferimento al sisma occorso in Cavaso del Tomba (TV).

 

CONTINUA >>>>>>>>>>>>>>>


CLICCARE  SULL'IMMAGINE PER L'ARTICOLO COMPLETO
CLICCARE SULL'IMMAGINE PER L'ARTICOLO COMPLETO

 

Per la prima volta un evento sismico, anche se di modesta entita’, avviene nelle immediate
vicinanze (qualche decina di Km) di stazioni della rete Sesn-Giano
Particolarmente interessanti sono le corrispondenze dei segnali rilevati dalle stazioni: WH sita in
Nove e XI sita in Bassano del Grappa.

 

                              CONTINUA >>>>>>>>>>>


Seismic Electromagnetic Surveillance Net
Rete di sorveglianza sismico-elettromagnetica

Con la freccia sull'angolo in alto a sinistra della mappa è possibile visualizzare ulteriori dettagli delle stazioni


LE STAZIONI


Pur essendo scopo principale del sistema, lo studio delle caratteristiche dei segnali elettromagnetici
emessi da rocce sottoposte a notevole stress meccanico, e’ intuitivo che cio’ comporti anche un
fine previsionale di tipo probabilistico la cui attendibilita’ potra’ essere migliorata in funzione dei
risultati ottenuti.


NUOVO RICEVITORE "GIANO"
NUOVO RICEVITORE "GIANO"

IL RICEVITORE


La letteratura scientifica disponibile realizzata
dalla fine degli anni cinquanta alla fine degli anni novanta sulle emissioni radio pre-sismiche ha
chiarito che la larghezza di banda di questi segnali spazia dal limite più basso conosciuto della
radiofrequenza rappresentato dalla banda SELF (0-<3 Hz) sino a raggiungere la banda UHF
(300-3000 MHz)


Antenna nella versione standard
Antenna nella versione standard

L'ANTENNA


Materiali e fasi costruttive dell'antenna da me realizzata per la ricezione dei segnali VLF.

L'antenna dell'immagine sopra è la versione definitiva realizzata da Angelo e fornita assieme al ricevitore


I MANUALI


Come detto nell’introduzione il sistema Giano e’ composto da 4 programmi di cui presentiamo ora
le icone cosi’ come appaiono sul desktop del computer dopo l’installazione dei rispettivi
programmi.




ICARA 2019

Colli Euganei 25-27 ottobre 2019

 

XV° CONGRESSO NAZIONALE DI RADIOASTRONOMIA AMATORIALE

 

Verrà presentato anche lavoro di monitoraggio, catalogazione e correlazione di alcuni fenomeni luminosi anomali indigati come possibili EQL EarthQuakeLight!

SPECTRUM ANALYZER

 

Un piccolo analizzatore di spettro di costo estremamente contenuto realizzato con Arduino e monitor di 2,4 pollici.

 

Lo sketch (programma per Arduino) è a disposizione di chiunque ne faccia richiesta

 

a IK1XHH o a IZ3BGG. Naturalmente il software è assolutamente gratuito.